NEWS > 06 ottobre 2021

Benessere, igiene e voglia di nuove emozioni: le tendenze beauty post Covid

Dopo mesi di lockdown e distanziamento sociale, stiamo cautamente voltando pagina, anche se le nostre abitudini risentono ancora della cautela e dell’attenzione all’igiene. Forti del bagaglio di conoscenze ed esperienze maturato nelle nostre case durante i mesi di chiusura delle città, i consumatori hanno imparato a prendersi cura del proprio corpo, e non vedono l’ora di riprendere in mano la propria quotidianità, presi dall’euforia di una ritrovata libertà.

È questo il quadro che emerge dal report CosmoTrends che l’agenzia di tendenze Beautystreams ha preparato in occasione di Cosmoprof North America, tornata in presenza lo scorso agosto a Las Vegas.

Dopo aver preso in esame le candidature delle aziende espositrici della manifestazione, gli esperti di Beautystreams hanno evidenziato 10 macro-trend che stanno influenzando l’evoluzione dei consumi di prodotti cosmetici a livello mondiale.

Pronti a scoprire quali sono le tendenze beauty dei prossimi mesi?

Benessere, igiene e voglia di nuove emozioni: le tendenze beauty post Covid


GREAT BARRIER RELIEF
: Come le barriere coralline oceaniche, anche la nostra barriera naturale, la pelle, deve essere tutelata, perché protegge il nostro corpo da batteri, microrganismi e virus. Le nuove formule multifunzionali ripristinano l’equilibrio del microbioma della pelle, aiutano a regolarne la percentuale di idratazione e facilitano il ricambio cellulare, per un aspetto più sano.

CULT OF CBD: L'impennata del CBD continua senza sosta. Sempre più persone cercano alternative naturali ai prodotti farmaceutici per affrontare dolore, ansia, depressione, stati di infiammazione e insonnia. La legalizzazione del CBD in tutto il mondo sta dando ulteriore impulso al mercato. Sperimentazioni cliniche in crescita e investimenti in ricerca e sviluppo promuovono lo sviluppo di miscele ed estratti innovativi.

RETURN OF PLAY: Dopo aver rinunciato alle gioie del trucco e alla socializzazione durante la pandemia, è tempo di riscoprire la voglia di giocare e divertirsi! Liberi dal vincolo del distanziamento sociale, via libera a nuove esperienze e sperimentazioni. Ispirati dai mille tutorial visti durante il lockdown, si testano le abilità acquisite per divertirsi con colori, texture e trattamenti. 

GO WITH THE GLOW: Addio al grigiore, e benvenuta luminosità! Dopo più di un anno di lockdown e di restrizioni, una pelle che sembra risplendere dall'interno è più desiderabile che mai, immagine di salute e benessere. Siamo sempre più consapevoli che lo stile di vita, la qualità del sonno e i livelli di stress contribuiscono alla salute e all'aspetto generale della pelle. Ridare nuova energia alla cute e recuperare un aspetto radioso sono le prime, semplici regole della beauty routine quotidiana.

JUST COMPOST IT: La spinta verso un consumismo consapevole ispira anche i brand cosmetici, pronti a rivedere le loro catene di approvvigionamento e orientarsi verso imballaggi biodegradabili. Sul mercato aumentano le bioplastiche che si degradano al 90% in 180 giorni in condizioni specifiche. Altri materiali, come carta, canna da zucchero, funghi, agar, alghe e sottoprodotti di scarto alimentare si scompongono in innocue particelle e non contengono microplastiche. Sono queste le nuove soluzioni per la salvaguardia del nostro pianeta.

AT-HOME TWEAKMENTS: I progressi nella tecnologia dei dispositivi cosmetici, nelle formulazioni e negli ingredienti propongono alternative ai trattamenti cosmetici professionali. Durate il lockdown, molte persone si sono rese conto delle proprie imperfezioni, reali o percepite, grazie anche al tempo trascorso davanti alla fotocamera (l'"effetto zoom") e stanno investendo in una cura della pelle fai-da-te performante, sicura e immediata. Man mano che i dispositivi diventano sempre più intelligenti, soprattutto se utilizzati in combinazione con prodotti innovativi, i risultati ridurranno al minimo la necessità di procedure più costose ed invasive.

AGE OF MULTICULTURALISM: L’approccio multiculturale e multietnico della cosmetica non è più una tendenza, ma un must. Negli Stati Uniti, il numero di cittadini di origine non americana continua a crescere, fronte di un continuo calo della popolazione. Si tratta di individui che per cultura, provenienza geografica, caratteristiche fisiche difficilmente possono essere catalogate secondo gli stereotipi tradizionali, e che necessitano di conseguenza di prodotti studiati appositamente per loro. Il comparto skincare è tra i più interessati da questa trasformazione della società: a fronte di un aumento a livello globale dei consumatori con tonalità di pelle più scura, è necessaria un’adeguata evoluzione delle proposte beauty sul mercato.

NAILING IT: La cura delle unghie fai-da-te continua ad essere un fenomeno in crescita, complice anche l’attenzione che le videochiamate, ormai parte della nostra normalità, pongono su viso e mani. Forti delle lezioni apprese durante il lockdown con innumerevoli tutorial, la manicure fai-da-te sta diventando sempre più sofisticata. I “nailfluencer” suggeriscono nuove scelte creative e le unghie diventano una modalità di auto-espressione, simile al trucco. Via libera a nuove esperienze e tecniche, con giochi di colore, texture, finiture e nail art personalizzate, senza dimenticare la salute delle unghie, con prodotti dalle formulazioni clean e non tossiche.

MINDFUL RITUALS: Periodi di stress come quelli che stiamo vivendo in questi mesi accendono nel consumatore il desiderio di dedicarsi al proprio benessere, con rituali studiati per nutrire corpo e mente. Un lungo bagno o una crema corpo dalla profumazione particolarmente rilassante possono essere il segreto per staccare la spina, ritrovare serenità e pace interiore, e raggiungere uno stato di benessere fisico e mentale. Sieri, oli e maschere di origine naturale hanno profumazioni che influiscono positivamente sull’umore e regalano momenti di piacere e sollievo. 

KEEP CALM AND WAX ON: Tra le pratiche fai-da-te più in voga, la depilazione è assoluta protagonista del mercato. Negli Stati Uniti i prodotti per la depilazione hanno raggiunto nel 2020 un valore di 2,6 miliardi di dollari; in Cina si stima che entro il 2027 cerette e creme raggiungeranno i 3,9 miliardi di dollari.  Ad arricchire l’offerta, arrivano kit che prestano attenzione anche alla cura della pelle, con formulazioni naturali, ingredienti ricchi di principi attivi e design che rendono i prodotti più facili da usare e più igienici.  


Scarica il CosmoTrends report! 
 

SCARICA

 


Share article:

Last news

Iscriviti alla newsletter!

A cura di
Con il supporto di
In collaborazione con
Certificato da

COSMOPROF WORLDWIDE BOLOGNA - Made by BolognaFiere Cosmoprof S.p.a. - Registered office: Via Maserati 16, 40128 Bologna (Italy) - R.E.A. 1766978
© 2018 All right reserved - BolognaFiere Cosmoprof - Privacy Policy - Cookie Policy
Segnalazioni - Modello ex D.LGS 231/2001 e Codice Etico

Designed with by ArchiMedia 172.68.65.124

Seguici